“Emily in Paris”: il Trailer Ufficiale della terza stagione su Netflix dal 21 dicembre

“Emily in Paris”: il Trailer Ufficiale della terza stagione su Netflix dal 21 dicembre

Arriverà il 21 dicembre su Netflix, la terza stagione di “Emily in Paris”, di cui è stato rilasciato il Trailer Ufficiale.

Lo show vede Lily Collins, produttrice anche del progetto, interprete dell’ambiziosa responsabile marketing di Chicago, la quale nel momento in seguito all’acquisizione di un concorrente francese da parte della sua compagnia, ottiene il lavoro dei suoi sogni trasferendosi a Parigi. Emily infatti riceve l’incarico di ricreare il piano per i social, ma ovviamente nell’amata città, si troverà ad affrontare una serie di sfide, cercando di conquistare la fiducia dei colleghi e gestendo la propria vita privata.

Nella seconda stagione, Emily invece si è maggiormente integrata, tuttavia le difficoltà con la vita francese non mancano e dopo il triangolo amoroso che ha visto coinvolto lei, il suo vicino di casa e la ragazza di quest’ultimo, è decisa ha concentrarsi esclusivamente sul lavoro. Inizia così a prendere lezioni di francese, nel corso del quale incontra un ragazzo inglese fuori sede come lei e..

Per quanto riguarda i nuovi episodi, dieci in tutto, un anno dopo essersi trasferita da Chicago a Parigi per il lavoro dei suoi sogni, Emily si trova a un bivio fondamentale in ogni aspetto della sua vita. Di fronte a due strade molto diverse deve scegliere esattamente a chi essere fedele (al lavoro e nella vita sentimentale), capire cosa comportano queste decisioni per il suo futuro in Francia e naturalmente continuare a vivere le avventure e i sorprendenti colpi di scena che Parigi le offre.

Nel cast della terza stagione di “Emily in Paris”, la cui quarta è stata già confermata, ad affiancare la protagonista Lily Collins ritroveremo: Ashley Park, Philippine Leroy Beaulieu, Kate WalshWilliam Abadie, Lucas Bravo, Samuel Arnold, Camille Razat e Bruno GoueryArnaud Viard, ai quali si aggiungono: Jeremy O. Harris, Lucien Lavinscount e Arnaud Binard.

© Riproduzione Riservata


Pubblicato

in

da

Tag: