scena suspiria dario argento

Suspiria di Dario Argento torna nei cinema restaurato in 4K

Torna nei cinema il 12 febbraio restaurato in 4K distribuito da Cat People e Videa, Suspiria di Dario Argento.

Suspiria di Dario Argento torna nei cinema dal 12 febbraio. Restauro 4K realizzato dalla Synapse Films: transfer color supervisionato e approvato dal direttore della fotografia Luciano Tovoli. Scan delle matrici del negativo originale 35mm integrale e senza censure effettuato dalla Technicolor di Roma. Dopo Profondo Rosso torna nelle sale il film più visionario e ipnotico di Dario Argento, distribuito da Cat People e Videa. Sinfonia onirica a metà strada tra l’horror puro e la fiaba nera, spartiacque nella carriera del regista, vetta del cinema mondiale.

Suspiria, scritto insieme a Daria Nicolodi, è infatti il film con cui Argento abbandonò il giallo classico per abbracciare il fantastico nel modo più radicale, arrivando a far esplodere sullo schermo un incubo a colori pensato per essere un’esperienza cinematografica assoluta grazie alla potenza delle sue immagini e al furore della sua colonna sonora.

Nel film, accompagnando Susy Benner (Jessica Harper) alla scoperta dei raccapriccianti segreti della scuola di danza di Friburgo, ci ritroviamo travolti da un vortice di forme, sensazioni, spazi e suoni che trae la sua forza da un misto di innocenza e spontaneità ben lontano dai manierismi odierni. Tra danza e streghe, soprannaturale e delirio, Suspiria è ancora oggi un irripetibile caleidoscopio di emozioni primordiali. Nel cast anche Stefania Casini, Alida Valli, Joan Bennett nella sua ultima interpretazione, Flavio Bucci e un giovane Miguel Bosé.

Femmineo e ipnotico, pulsante delle tinte sgargianti e primarie di Luciano Tovoli, delineato dalle scenografie art decò di Giuseppe Bassan, avvolto dalle composizioni musicali ossessive e tintinnanti dei Goblin di Claudio Simonetti, Suspiria è un film di puro incanto e inquietudine, capace di dipingere l’insorgere delle paure recondite fino a renderle seducenti e ammalianti.

Primo titolo della trilogia delle Tre Madri, è inoltre il film di Argento più noto a livello internazionale, ancora incontrastato totem non solo del terrore, ma di tutto quel cinema che vuole mettere l’esaltazione dei sensi al primo posto, omaggiato (e saccheggiato) da registi come Gaspar Noé e Nicolas Winding Refn e amato da scrittori come Stephen King e Banana Yoshimoto. Luca Guadagnino ne fece inoltre il suo personalissimo e discusso remake nel 2018.

Il ritorno al cinema di Suspiria è un progetto di Videa e Cat People che, dopo il successo di Profondo Rosso della scorsa estate – tra i venti film italiani più visti del periodo – ha voluto nuovamente omaggiare uno dei più importanti autori italiani di sempre: “L’accoglienza di Profondo Rosso è stata eccezionale. Riproporre questa versione di Suspiria era per noi doveroso, sia nei confronti dei fan che del nuovo pubblico che avrà la fortuna di vivere il film al meglio e al cinema”.

Il Voto della Redazione:

1


Pubblicato

in

da

Tag: